“UNA STORIA DI MANI” AL VIA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DELLA LEGA DEL FILO D’ORO

Dai portieri Daniele Padelli, Mattia Perin, Pepe Reina, Salvatore Sirigu e Stefano Sorrentino ai popolari direttori d’orchestra TV Leonardo De Amicis, Pinuccio Pirazzoli e Peppe Vessicchio, fino ad arrivare agli storici testimonial della Lega del Filo d’Oro Renzo Arbore e Neri Marcorè: sono già in tanti i volti noti del mondo dello sport e dello spettacolo a sostenere la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Una storia di mani”. Obiettivo della campagna di ridurre le lunghe liste di attesa per garantire interventi precoci a un numero maggiore di bambini e offrire assistenza in regime di residenzialità protratta a più persone adulte sordocieche. Traguardi importanti che sarà possibile raggiungere solo una volta terminati i lavori di costruzione del secondo lotto del nuovo Centro nazionale a cui tutti possono contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al 45514 dal 1° settembre al 31 dicembre.

Poter garantire un intervento precoce ai bambini sordociechi da zero a 4 anni e ridurre le liste d’attesa, che oggi possono arrivare fino a 18 mesi[1], significa poter agire tempestivamente già nella primissima infanzia sulle abilità residue ed offrire così le migliori garanzie di recupero. Ma anche, al contempo, incrementare i posti da 56 a 80 per accogliere un numero maggiore di persone adulte sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Si tratta di persone che, altrimenti, non avrebbero modo di accedere a percorsi riabilitativi adeguati alla loro complessa condizione di pluridisabilità...


Contattaci

Francesca Riccardi Media Relation Consultant at INC S.r.l.
Chiara Ambrogini Ufficio Stampa Lega del Filo d'Oro
Marco Simonelli INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione