Lega del Filo d’Oro: una grande famiglia riunita per festeggiare il Natale e 52 anni di attività al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Lega del Filo d’Oro: una grande famiglia riunita per festeggiare il Natale e 52 anni di attività al fianco delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Ad Osimo in scena lo spettacolo teatrale “Il Natale che ci piace” per riscoprire la vera essenza del Natale, ma in questi giorni in tutte le sedi dell’Associazione, utenti, famiglie, personale e volontari si riuniscono per scambiarsi gli auguri e passare una giornata di festa insieme.

Giovedì 15 dicembre 2016 — Osimo – E’ stato messo in scena questa mattina ad Osimo, presso la Chiesa di San Biagio, lo spettacolo “Il Natale che ci piace”, una recita frutto del lavoro di attività teatrale a scopo terapeutico che l’Ente dedica da oltre dieci anni ai propri ospiti. Un modo unico ed emozionante per augurare un felice Natale.

Protagonista e ideatrice dello spettacolo, il cui tema centrale è stato un viaggio nel tempo per riscoprire il vero valore del Natale, la Compagnia “Il cantiere dei Sogni” formata dagli ospiti del Centro di Riabilitazione di Osimo, operatori e volontari. Lo spettacolo è stato ambientato in varie epoche: nel 1800 a Verona dove ha origine il tradizionale Pandoro, durante la prima guerra mondiale, nel giorno della natività di Gesù a Betlemme, fino ai tempi nostri, dove una famiglia seduta attorno ad un tavolo, riscopre che l’”essere uniti” è la vera essenza del Natale.

“Un saluto ed un ringraziamento particolare a nome anche del Consiglio di Amministrazione – ha detto il Presidente dell’Associazione Francesco Marchesi - a tutti i presenti, utenti, familiari, volontari, personale e collaboratori, riuniti insieme in questo momento così emozionante che ci fa sentire parte di un’unica grande famiglia”.

Nonostante le numerose difficoltà in campo sociale e sanitario, l’Associazione sta continuando a crescere maturando nuova esperienza, impegnandosi in prima linea per continuare ad offrire servizi specializzati alle tante persone che ne hanno bisogno e per la rappresentanza e l’affermazione dei diritti delle persone sordocieche.

“Proseguono secondo programma i lavori per il nuovo Centro Nazionale ad Osimo – ha dichiarato il Segretario Generale Rossano Bartoli – e contiamo di terminare il primo lotto nell’estate del 2017. Un forte ringraziamento a quanti con passione e dedizione si impegnano per migliorare la vita di tante famiglie e a tutti i nostri sostenitori che ci permettono di guardare al futuro puntando sempre a nuovi obiettivi”.

Oggi la Lega del Filo d’Oro è presente in otto regioni e segue ogni anno oltre 800 utenti provenienti da tutta Italia svolgendo le sue attività di assistenza, educazione e riabilitazione delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali nei Centri e Servizi Territoriali di Osimo (AN), Sede principale dell'Ente, Lesmo (MB), Modena, Molfetta (BA) e Termini Imerese (PA) e nelle Sedi territoriali di Padova, Roma e Napoli.

Per maggiori informazioni www.legadelfilodoro.it      

Chiara Ambrogini Ufficio Stampa Lega del Filo d'Oro
Francesca Riccardi Media Relation Consultant at INC S.r.l.